domenica 20 aprile 2014

Rana pescatrice con doppia panatura e purè di patate.

Buona Pasqua a tutti voi cari lettori :)
Spero che oggi abbiate passato una bella giornata in compagnia dei vostri familiari e che abbiate mangiato davvero bene, sia che foste al ristorante sia che foste a casa.
Perché in fondo a Pasqua festeggiare e pasteggiare vanno di pari passo.
Se ci pensate bene, a differenza del Natale, a Pasqua il dono più gradito è un bell'uovo di cioccolato che accompagna il dolce del menù rendendo felice tutti i bambini (e anche gli adulti, non nascondiamolo :P ).
In questo giorno tutto gira intorno al cibo e alla convivialità e il pranzo rappresenta il fulcro della giornata.
Dico tutto ciò perché mi sarebbe davvero piaciuto creare dei piatti per quest'occasione per poi proporveli ma, tra mille cose, non sono riuscita a provarli, e ho potuto metterli in pratica per la prima volta proprio oggi.
Per questo giorno così speciale ho deciso di puntare sul pesce (scelta un po' alternativa), così mi risulterà anche più facile farvi delle proposte che potrete rifare in ogni occasione :)
Il pranzo, malgrado l'effetto sorpresa, è venuto davvero bene e ha soddisfatto tutta la famiglia ma sopratutto me che sono stata orgogliosa della gestione del "servizio".
D'altronde penso che anche l'occhio voglia la sua parte e un buon impiattamento è motivo di orgoglio per ogni appassionato di cucina (e anche voi lo saprete bene :) ).
Oggi vi propongo il mio secondo pasquale, un piatto delicato ma che conquisterà gli amanti del pesce :)
La rana pescatrice è cotta al forno con due panure diverse: la prima con mandorle, scorza di limone, origano, rosmarino, erba cipollina e cumino, la seconda con mollica, concentrato di pomodoro e pecorino fresco.

Rana pescatrice con doppia panatura e purè di patate.

Ingredienti per 5 persone:
600 gr di rana pescatrice (coda di rospo)
60 gr di mandorle pelate e tostate
un cucchiaino di erba cipollina essiccata
un cucchiaino di origano essiccato
un cucchiaino di rosmarino essiccato
qualche seme di cumino
100 gr di mollica di pane
un cucchiaio e mezzo di concentrato di pomodoro
sale q.b.
olio q.b.
50 gr di pecorino fresco

Ingredienti per il purè:
700 gr di patate
200 ml di latte
1 etto di parmigiano
una noce di burro abbondante

Per prima cosa preparate le panure.
Per quella di mandorle ponete in un mixer le mandorle pelate e tostate con gli odori e due pizzichi di sale. Frullate fino ad ottenere una specie di farina (può essere anche un po' grossolana).
Per quella al pomodoro: ricavate da una pagnotta 100 gr di mollica (eliminate bene la crosta) e ponetela in un mixer con il concentrato di pomodoro e il pecorino grattugiato.
Frullate fino ad ottenere un composto rosso piuttosto bricioloso.
Mettete da parte le due panature.
In una pentola a pressione mettete a cuocere le patate con la buccia per circa 20/30 minuti, devono essere ben morbide.
Nel frattempo eliminate dalla coda di rospo l'osso centrale e tagliate la polpa in modo da ottenere dei bocconcini non troppo piccoli (dovrete ottenerne circa 12).
Metà dei bocconcini passateli nell'olio e poi nella panure di mandorle, sistemateli su una teglia foderata di carta forno.
L'altra metà passateli sempre nell'olio e poi ricopriteli con la panure al pomodoro (dovrete poggiarcela voi sopra poiché questa non aderirà perfettamente al pesce).
Salate il tutto leggermente e condite ancora con un filo d'olio.
Infornate a 190 gradi ventilato per 8 minuti.
Ultimate il purè: scolate le patate e sbucciatele subito, a caldo.
Passatele nello schiacciapatate e ponetele in una pentola capiente.
Accendete il fuoco, tenendolo piuttosto basso, e aggiungete man mano il latte caldo, avendo cura di incorporarlo bene.
Quando tutto il latte sarà incorporato e il vostro purè avrà la giusta consistenza spegnete il fuoco e mantecate con il parmigiano grattugiato e il burro.
Preparate ciascun piatto con due bocconcini di rana pescatrice (con le due diverse panature) e un po' di purè (io ho usato un coppapasta rotondo) e , come ultimo tocco, ponete sul purè un po' di panatura al pomodoro.


Buon appetito,
Valerie :)

68 commenti:

  1. Complimenti Vale :-D Questo piatto è da chef stellato e non oso immaginare quanto possa essere delizioso..beati i tuoi commensali ^_^
    Buona Pasqua tesoro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Consu, sei gentilissima :DD
      Un bacio :)

      Elimina
  2. Eccomi! Mi accomodo, se posso! :)

    RispondiElimina
  3. Concordo con Consu, è un piatto davvero super!!
    Raffinato, delizioso e ben presentato, bravissima :* :*

    RispondiElimina
  4. Brava!! Davvero un piatto squisito ed elegante!!

    RispondiElimina
  5. Cara Valeria, che piatto spettacolare! Complimenti davvero! Anche per la presentazione! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Complimenti un piattino delizioso, bravissima cara!!!! Un abbraccio e auguri di buona Pasqua!!!!

    RispondiElimina
  7. brava meglio un pesciolino che un povero agnellino!! In effetti Le due panature sono molto interessanti! Quella al pomodoro poi mi piace tantissimo, è nuova per me e la voglio provare sul mio prossimo pesce!!! Allora ben trovata e Buona Pasquetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille marina, sono felice che tu abbia trovato qualche spunto interessante :)

      Elimina
  8. Bentrovata??? Ma io ero già tra i tuoi lettori!! E anche da parecchio a giudicare dal tuo google friends! Probabilmente il mio blog roll non è aggiornato, mi era saltato tutto quando c'è stato l'avvento di bloglovin... corro subito ad aggiungerti!! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle volte blogger fa brutti scherzi :P
      Un bacio :)

      Elimina
  9. Mmmm..un piatto da 10 e lode,bravaa!!!!!! :-)
    Baci,felice lunedì

    RispondiElimina
  10. CHE PIATTINO ELEGANTE DA VERO CHEF!! BUONA PASQUETTA

    RispondiElimina
  11. Che piatto meraviglioso e sfiziosissimo, bravissima davvero Valeria, ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  12. Fortunatissimi i tuoi famigliari, davvero un secondo degno dei migliori ristoranti! Bravissima :)
    La rana pescatrice è un pesce che adoro per la sua carnosità e consistenza particolare, chissà ch delizia queste panature in accostamento. Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Marghe! Anche io apprezzo particolarmente la rana pescatrice per la sua carnosità, è uno dei pesci che preferisco :)
      Un bacio :)

      Elimina
  13. Ciao Valeria....ma questo piatto è da ristorante di prima classe *__*
    Che meraviglioso impiattamento e che accostamento di ingredienti, mi piace tantissimo!!!
    Proverò a replicare questa ricetta deliziosa ma....la prossima volta mi auto-invito a pranzo da te per Pasqua :-D
    BRAVISSIMA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, troppo gentile :))
      Sei invitata già da adesso!
      Un abbraccio :)

      Elimina
  14. Ho trascorso questi giorni serenamente.. fortua il tempo ci ha assistito..soprattutto domenica quando dei nuvoloni dipassaggio hanno rischiato di rovinare il pranzo in giardino..ma per fortuna dopo pocoè uscito il sole.. Ottima la rana pescatrice..io non l'ho mai cucinata... un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Sono felice che la tua Pasqua sia andata bene, il tempo da noi era parecchio brutto ma basta la compagnia per stare bene, no? :)
      Un bacione!

      Elimina
  15. Ottimo piatto, e ottima panatura davvero squisita, un secolo che non mangio la rana pescatrice mi hai fatto venire voglia! buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Lilli! Potrebbe essere un'occasione per provarla :)
      Un bacione :)

      Elimina
  16. Veramente ottimo! Non saprei scegliere quale panure mi piace di più.. nel dubbio chiederei il bis di entrambe!! Un bacione

    RispondiElimina
  17. Bello il tuo piatto pasquale di pesce! Io opto per la panatura mandorle & C., non sono abituata a mettere il formaggio nel pesce, anche se so che si usa. L'insieme è veramente bello e goloso.
    baci Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :)
      Anche io in genere sono contraria al connubio pesce formaggio (eccetto magari la ricotta) però in questo caso lo sposalizio è valido :)
      Un bacio :)

      Elimina
  18. Brava Valeria e ben trovata la presentazione nuova del purè, complimenti davvero, così giovane e così tanti numeri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bianca, mi fai arrossire :P
      Un bacio :)

      Elimina
  19. ma che meraviglia questo piattino...........buonissimo!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Cara, meno male che qualcuno propone un menu alternativo! Va bene la tradizione ma che noia (e che crudeltà, pensare alla strage degli agnelli passa la poesia)...
    Io l'agnello lo mangio ogni tanto, non mi nascondo, ma l'idea dell'enorme mattanza nel giro di pochi giorni in occasione di Pasqua mi rende la sua carne molto indigesta.
    Invece hai proposto una grandissima portata, deliziosa, complimenti!
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Silvia!
      Ti dirò che a me l'agnello piace molto e non è tanto per motivi animalisti (se così si può dire) che ho deciso di optare per il pesce, semplicemente ho sempre amato i menù di pesce per la loro leggerezza e ho deciso di cambiare un po' :)
      Capisco comunque che l'idea di tutti quegli agnelli in tavola il giorno di Pasqua possa urtare un po'..
      Per fortuna esistono i menù alternativi no?
      Un bacione :)

      Elimina
  21. Un gran bel piatto, da ristorante sopraffino ! Una presentazione eccellente e la rana pescatrice così doppiamente vestita mi attira assai. Bravissima, Valeria !

    RispondiElimina
  22. Valeria...questa e' una ricetta spettacolare! da lasciare a bocca aperta!!!! bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annalisa, gentilissima come sempre :)

      Elimina
  23. Vale, sei bravissima! Questo è un piatto da 10 e lode, da grande Chef! :) Adoro la rana pescatrice, immagino la bontà... Complimenti e un forte abbraccio,buon proseguimento di settimana :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Valentina :)
      Ho una vera passione per questo pesce :)
      Un abbraccio e buon weekend :)

      Elimina
  24. La foto parla da se, un piatto raffinato ed invitante, non mancherò di ripeterlo e proporlo ai miei cari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tania, sono felice che ti sia piaciuto :)

      Elimina
  25. che bellissima proposta,ed il risultato finale e'graditissimo non solo al palato,molto raffinato complimenti :)

    RispondiElimina
  26. bella e interessante questa doppia panatura, da provare sicuramente e poi adoro la rana pescatrice

    RispondiElimina
  27. Valeria un secondo superbo, il pesce a mio avviso è sempre elegante e come lo hai preparato tu oltre che buono è davvero presentato divinamente! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, gentilissima :)
      Un abbraccio :)

      Elimina
  28. veramente molto carino questo piatto la doppia panatura è un'ideona... bravissima!

    RispondiElimina
  29. delizioso e presentato magnificamente!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  30. Squisite queste due panature, Valeria, e il piatto è perfetto! Complimenti e bacioni

    RispondiElimina
  31. gnammiiiiii...che piatto squisito. Complimenti a te :-)

    RispondiElimina
  32. ma che piatto delizioso, spero tu abbia trascorso una pasqua serena! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale :)
      Si, è stata davvero una bella Pasqua :)
      Spero tutto bene anche a te, un bacione :)

      Elimina
  33. Peculiar article, just what I needed.

    Feel free to surf to my web page ... youngevity review

    RispondiElimina

Lasciate un commento, mi fa piacere sapere la vostra opinione :)