domenica 24 febbraio 2013

E gli gnocchi li condiamo così...

Oggi finalmente sto meglio e, dopo due giorni di assenza ai fornelli, mi sono rimessa a impastare.
Approfitto dell'ora di lievitazione dei grissini per parlarvi del sugo con cui avevo condito gli gnocchi (ricordate? la ricetta la trovate sotto) e che vi avevo promesso.
Non è niente di complicato ma è molto gustosa e si sposa perfettamente con gli gnocchi!
Si tratta di un semplice ragù di salsiccia fatto alla piemontese, cioè con il vino rosso.

L'unica cosa su cui bisogna fare un poco attenzione è il sale visto che la salsiccia è già piuttosto salata di suo.
Ma vediamo gli ingredienti:
400 gr di salsiccia
1 cipolla
1 gambo di sedano
1 carota
150 gr di pomodori pelati
due bicchieri e mezzo di vino rosso
un mazzetto di aromi (salvia, rosmarino ecc.)
olio q.b.
sale e pepe q.b.

Per prima cosa eliminate la pelle della salsiccia e sgranatela senza essere troppo precisi (ce ne occuperemo dopo), poi prendete carota, cipolla e sedano e sminuzzateli formando un trito.
Mettete un po' d'olio in una padella e aggiungete la salsiccia, fatela rosolare qualche minuto schiacciandola con una forchetta per sgranarla, poi aggiungete gli aromi e le verdure continuando a lavorare con la forchetta fino ad ottenere dei pezzetti di carne molto piccoli (il classico ragù insomma).
Questo è un trucchetto che ho imparato da poco, mi è stato insegnato a un corso di cucina che sto attualmente seguendo : per fare più velocemente si usa mettere il trito di verdure a rosolare per primo e poi aggiungerci la carne, le verdure ,però, rosolano molto più in fretta e quindi perdono gran parte del loro sapore che già non è spiccatissimo con la salsiccia. Questa "regola" vale anche per lo spezzatino oltre che per ogni tipo di ragù.
Quando il tutto sarà ben rosolato salate e pepate (tenendo conto della salsiccia che è già salata di suo) e aggiungete il vino rosso tutto in una volta.
è importante non aggiungere mai altro vino dopo la prima volta, se si asciugherà un po' basterà aggiungerci dell'acqua.
Quando il vino sarà un po' evaporato aggiungete il pomodoro e lasciate cuocere per circa un'ora; per far si che il sugo non si restringa troppo è meglio coprirlo con un coperchio lasciando solo una piccola fessura.
Alla fine della cottura, eliminate gli aromi e mantecate con un pezzettino di burro.
Et voilà, il sugo è pronto, e gli gnocchi pronti per essere conditi.

A presto,
Valerie

1 commento:

Lasciate un commento, mi fa piacere sapere la vostra opinione :)